BT sceglie i terminal server Perle per l'accesso e la gestione in remoto di LDU (Loop Diagnostic Unit)

Studio di caso Perle Systems

BT sceglie i terminal server Perle per l'accesso e
la gestione in remoto di LDU (Loop Diagnostic Unit)

BT Logo

La sezione "linee telefoniche residenziali" di BT operava in ambiente misto X.25 ed Ethernet. L'obiettivo di BT era liberarsi della rete WAN X.25 e attuare una connessione IP diretta alle unità di diagnostica LDU. In questo modo, sarebbe stato possibile comunicare con le centrali telefoniche a velocità molto più elevate e, di conseguenza, rispondere alle richieste di assistenza dei clienti in modo più rapido ed efficiente. Durante il passaggio alla rete IP era importante non dover sostituire l'intera infrastruttura esistente, che ancora non aveva raggiunto la fine della sua vita utile.

Rack IOLAN STS DC

Lo scenario:

Un cliente residenziale segnala che la sua linea telefonica sembra non funzionare. Alla sede centrale di BT viene avviato un test della linea, attraverso la centrale di competenza. Per testare una linea telefonica, i tecnici si collegano a un'unità LDU situata in centrale che verifica la linea. La prima verifica indica se la linea è libera e operativa o se è necessario un controllo più accurato da parte di un tecnico da inviare sul campo.

Questa verifica iniziale veniva precedentemente eseguita sulla rete X.25. Un utente di una rete remota apriva un'applicazione, inseriva un indirizzo IP e un numero di porta e inviava un comando a una LDU sulla rete locale, quindi, attraverso pad X.25, a una connessione seriale sulla LDU. Attraverso la connessione seriale, la LDU comunicava la richiesta di controllo della linea specifica. A questo punto, la sede centrale forniva alla LDU la linea o una serie di linee da verificare e la LDU eseguiva i test per inviare infine il feedback all'utente della rete locale.

BT desiderava sostituire la rete X.25 con una connessione IP diretta alla LDU per poter comunicare con le centrali telefoniche a velocità molto più elevate e, di conseguenza, rispondere alle richieste di assistenza dei clienti in modo più rapido ed efficiente. Non era richiesta la sostituzione delle LDU, in quanto ancora perfettamente funzionanti, ma soltanto la possibilità di accedervi via Ethernet in modalità sicura e remota.

La maggior parte delle centrali telefoniche dispone di una sola LDU, mentre alcune ne hanno diverse e richiedono un numero maggiore di porte seriali. Ogni LDU presenta 4 porte seriali: una porta amministrativa, una porta di connessione alla centrale, una porta Xserver e una porta per la connettività Ethernet.

La stretta collaborazione con Perle Systems ha rapidamente portato all'identificazione di un prodotto idoneo dalla gamma di Terminal Server IOLAN disponibile. Il processo di selezione si è incentrato su alcuni requisiti chiave:

  1. Ridondanza – funzionalità di backup per consentire l'accesso alle LDU anche in caso di assenza di alimentazione o di inoperatività della rete
  2. Sicurezza – conformità agli standard di sicurezza nelle connessioni di BT
  3. Supporto – supporto locale sul territorio britannico

Unità Terminal Server IOLAN STS DC DC sono state installate presso le centrali telefoniche e collegate alle unità LDU. Terminal server IOLAN di Perle Systems aiutano BT a gestire le LDU, mediante l'accesso remoto via IP.

I Terminal Server IOLAN STS8 DC di Perle sono stati installati in oltre 2400 BT Telco Exchanges

Per soddisfare la necessità di una alimentazione ridondante, dei Terminal Server IOLAN STS8 DC sono stati collegati a due sorgenti di tensione a 50V, generata da un parco eolico dedicato, sugli ingressi DC primario e secondario e con una messa a terra comune. I Terminal Server IOLAN DC di Perle con doppia alimentazione sono in questo modo capaci di alternare la sorgente d’energia, prendendola dal circuito secondario in caso d’ esaurimento del circuito primario, e viceversa, garantendo una operatività continua.

Di più, testi accurati hanno dichiarato ogni Terminal Server IOLAN Perle conforme ai requisiti "Safe to Connect" di BT, costituiti da una serie di obblighi molto più severi di quelli imposti dai test standard. L'intera gamma di Terminal Server IOLAN STS è stata nuovamente sottoposta a test e ritenuta conforme ai vari standard richiesti.

Il Terminal Server IOLAN STS DC Rack è disponibile con 4, 8 o 16 porte RS232 RJ45, connettività Ethernet 10/100/1000, doppia alimentazione DC a 48 V (gamma da 36 a 72 V DC) e una serie di funzionalità di sicurezza avanzate.

Hi!

Hai una domanda? Chatta con uno specialista di prodotto dal vivo!

Hai domande?

Possiamo fornire ulteriori informazioni sui nostri prodotti oppure prepararti un preventivo


email-icon Invia un'e-mail
contactus-icon Invia un'e-mail callus-icon Chiamaci
×

Invia un'e-mail